FINANZIAMENTO A TASSO AGEVOLATO E CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER INTERVENTI VOLTI A FAVORIRE LO SVILUPPO DELLE TECNOLOGIE E DELLE APPLICAZIONI DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE, BLOCKCHAIN E INTERNET OF THINGS

Ministero dello Sviluppo Economico 21/09/2022

FINANZIAMENTO A TASSO AGEVOLATO E CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER INTERVENTI VOLTI A FAVORIRE LO SVILUPPO DELLE TECNOLOGIE E DELLE APPLICAZIONI DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE, BLOCKCHAIN E INTERNET OF THINGS

La misura consiste nella concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione funzionali allo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di intelligenza artificiale, blockchain e internet of things.

soggetti beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni i seguenti soggetti:

  • le imprese che esercitano attività industriale diretta alla produzione di beni e servizi e di trasporto via terra, acqua o aria, comprese le imprese artigiane
  • le imprese agro-industriali che svolgono prevalentemente attività industriale
  • le imprese che esercitano le attività ausiliarie alle imprese sopra menzionate
  • i Centri di ricerca

Tali soggetti possono presentare, anche congiuntamente tra loro e con gli Organismi di ricerca (massimo 5), progetti realizzati mediante il ricorso allo strumento del contratto di rete o ad altre forme contrattuali di collaborazione, compresi il consorzio e l’accordo di partenariato.
Tali accordi devono configurare una collaborazione effettiva, stabile e coerente rispetto all’articolazione e agli obiettivi del progetto.

I soggetti, alla data di presentazione della domanda, devono:

  • essere regolarmente costituite in forma societaria ed iscritte nel Registro delle Imprese
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non sono in liquidazione volontaria e non sono sottoposte a procedure concorsuali
  • trovarsi in regime di contabilità ordinaria e dispongono di almeno due bilanci approvati
  • non rientrare tra le imprese che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea
  • essere in regola con la restituzione delle somme dovute in relazione a provvedimenti di revoca di agevolazioni concesse dal Ministero
  • non trovarsi in condizioni tali da risultare impresa in difficoltà
  • non essere destinatari di una sanzione interdittiva
  • non avere rappresentanti o amministratori condannati, con sentenza definitiva o decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta per i reati che costituiscono motivo di esclusione di un operatore economico dalla partecipazione a una procedura di appalto o concessione

Le grandi imprese sono ammissibili alle agevolazioni, in qualità di capofila e/o di co-proponenti, soltanto nell’ambito di un progetto che preveda una collaborazione effettiva con le PMI beneficiarie.

progetti ammissibili

I progetti ammissibili alle agevolazioni devono prevedere la realizzazione di attività di ricerca industriale, sviluppo sperimentale, innovazione dell’organizzazione e innovazione di processo, finalizzate al sostegno e allo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di intelligenza artificiale, blockchain e internet of things nei settori strategici (industria e manifatturiero – sistema educativo – agroalimentare – salute – ambiente ed infrastrutture – cultura e turismo – logistica e mobilità – sicurezza e tecnologie dell’informazione – aerospazio).

Ai fini dell’ammissibilità alle agevolazioni, i progetti devono:

  • essere presentati da uno dei soggetti beneficiari (nel caso di un singolo proponente) o coordinati da uno di essi (nel caso di progetti congiunti)
  • essere realizzati nell’ambito di una unità produttiva ubicata sul territorio nazionale
  • prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a 500.000,00 € e non superiori a 2 milioni di euro
  • essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda di agevolazioni e, comunque, pena la revoca, non oltre 3 mesi dalla data del decreto di concessione
  • avere una durata non inferiore a 24 mesi e non superiore a 30 mesi, decorrenti dalla data di avvio (su richiesta motivata del beneficiario, il Ministero può concedere una proroga del termine di ultimazione del progetto non superiore a 6 mesi)

spese ammissibili

Sono ammissibili alle agevolazioni le seguenti spese:

  • spese del personale (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto per le attività inerenti all’innovazione di processo, tali spese non potranno superare il 60% dei costi totali)
  • costi relativi a strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati nel progetto
  • costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto
  • spese generali supplementari e altri costi di esercizio, compresi i costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili al progetto

agevolazioni

Le agevolazioni sono concesse secondo le seguenti intensità massime di aiuto:

  1. per le attività di “ricerca industriale”:
  2. 70% delle spese ammissibili per le imprese di micro e piccola dimensione
  3. 60% delle spese ammissibili per le imprese di media dimensione
  4. 50% delle spese ammissibili per le imprese di grande dimensione e per gli Organismi di ricerca
  5. per le attività di “sviluppo sperimentale”:
  6. 45% per le imprese di micro e piccola dimensione
  7. 35% per le imprese di media dimensione
  8. 25% per le imprese di grande dimensione e per gli Organismi di ricerca
  9. per le “attività di ricerca industriale” e “sviluppo sperimentale”, fermo restando il limite dell’intensità massima di aiuto pari all’80% dei costi ammissibili, è riconosciuta a ciascun partecipante una maggiorazione pari al 15%, in presenza di progetti che prevedono:
  10. una collaborazione effettiva tra imprese di cui almeno una PMI e purchè ciascuno dei soggetti proponenti non sostenga da solo più del 70% dei costi ammissibili

o

  • una collaborazione effettiva tra un’impresa o uno o più Organismi di ricerca, nell’ambito della quale tali organismi sostengono almeno il 10% dei costi ammissibili e hanno il diritto di pubblicare i risultati della propria ricerca
  • per i progetti relativi all’”innovazione di processi” e all’”innovazione dell’organizzazione”:
  • 50% dei costi ammissibili per le PMI
  • 15%  per le imprese di grande dimensione e per gli Organismi di ricerca

termini e modalità di presentazione delle domande

La domanda di agevolazione, unitamente alla documentazione, deve essere presentata in via esclusivamente telematica dalle ore 10:00 alle ore 18:00, a partire dal 21/09/2022. Le domande di agevolazione sono accolte nei limiti delle disponibilità finanziarie rese disponibili.

HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI SUL BANDO?
COMPILA IL FORM E TI CONTATTEREMO AL PIÚ PRESTO.

FINANZIAMENTO A TASSO AGEVOLATO E CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER INTERVENTI VOLTI A FAVORIRE LO SVILUPPO DELLE TECNOLOGIE E DELLE APPLICAZIONI DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE, BLOCKCHAIN E INTERNET OF THINGS
Torna su